Figurinista: il designer del costume per lo spettacolo

Figurinista: il designer del costume per lo spettacolo

Il figurinista è una professionista specializzato che disegna i figurini per la moda, per le riviste di moda, per gli spettacoli teatrali, cinematografici, televisivi (in questi casi è più conosciuto come costumista).

Figurinista: il designer del costume per lo spettacolo

Il Figurinista è un professionista in grado di reinterpretare il costume per lo spettacolo. Una figura capace di unire in modo virtuoso una solida preparazione pratica, competenze di tipo tecnico e tecnologico e conoscenze storico-artistiche indispensabili alla fase progettuale e alla valorizzazione del Made in Italy.

È una figura capace di unire in modo virtuoso una solida preparazione pratica con competenze di tipo tecnico e tecnologico, e metterle in connessione con le conoscenze storico-artistiche indispensabili alla fase progettuale e alla valorizzazione del Made in Italy. È in grado di elaborare un progetto relativo ai costumi di uno spettacolo (definire lo stile dell’epoca, l’ambientazione e le esigenze di scena oltre che disegnare, progettare, e realizzare gli abiti).

Sono infine indispensabili per la sua attività: la creatività e il gusto.

Cos’è un figurino?

Il figurino è la rappresentazione grafica del capo di abbigliamento che un’azienda vuole produrre. Da queste prime delucidazioni un occhio non esperto potrebbe confondere il ruolo dello stilista con quello del figurinista; in passato le due figure professionali combaciavano, oggi invece si sono scisse.

Il lavoro del figurinista consiste nell’interpretazione dell’idea creativa dello stilista e nella realizzazione di essa tramite i cosiddetti schizzi e/o bozzetti. Un bravo figurinista deve avere una conoscenza del mondo della moda a 360°, deve conoscere le tradizioni e saper utilizzare i programmi di grafica idonei al trasferimento in digitale degli schizzi cartacei.

Se uno stilista sa anche disegnare, ed è bravissimo nel farlo, cerchiamo di capire perchè mai dovrebbe richiedere l’intervento del figurinista. Il figurinista, oltre al disegno, ha anche un altro compito, capire le intenzioni del marchio o dell’azienda, e tradurle in immagini e in modelli. Anzi, il suo talento primario è proprio questo, comprendere un concetto e trasformarlo in un bozzetto.

Il figurinista è pertanto una sorta di traduttore, nel caso delle aziende, media le intenzioni di queste e prepara per il modellista una bozza del modello. Bozza che rappresenterà il progetto di partenza, che verrà poi ampliato dallo stesso stilista che gli ha commissionato l’idea di partenza o che lavora a braccetto con il figurinista. Quindi il figurinista agisce spesso da ponte tra le intenzioni commerciali dell’azienda e lo stimolo creativo e tendente all’autonomia dello stilista.

Figurinista: un mestiere tecnico nel mondo della moda e dello spettacolo

Nel nostro Laboratorio Artigianale di Sartoria a Firenze, elaboriamo progetti relativi ai costumi per lo spettacolo, disegnando abiti di scena, scegliendone tessuti e tecniche per la realizzazione, definendone inoltre lo stile in base all’epoca d’ambientazione e alle esigenze del cliente. La coesistenza di tutte queste dinamiche implica dunque una vasta conoscenza della moda e della sartoria, sia nel suo aspetto storico che tecnico.

Viene simulato il percorso della ricerca iconografica, della creazione del personaggio, dell’elaborazione del disegno sino all’esecuzione del costume. Il laboratorio porta alla verifica concreta del progetto per produzioni in ambito storico, cinematografico e teatrale.

Per maggiori informazioni non esitare a contattarci (clicca qui).

Nella foto in alto sono rappresentanti alcuni bozzetti realizzati per i costumi dei personaggi di JOKER e HARLEY QUINN del film Suicide Squad e Birds of Pray (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn) riprodotti nel nostro laboratorio artigianale e che saranno successivamente indossati in occasione di una famosa festa di Halloween in Nuova Zelanda.

ARVE Error: Mode: lazyload not available (ARVE Pro not active?), switching to normal mode